b2b
5
apr

DUE GIORNI DI-VINI…TRA DEGUSTAZIONI E B2B

“Due gli appuntamenti di questa ottava edizione: alla grande degustazione della domenica dedicata al consumatore finale si aggiunge la giornata “B2B”, con il meeting riservato agli operatori di settore”

Da sempre l’obiettivo dichiarato di Wine Day è stato quello di far avvicinare al mondo del vino un sempre maggior numero di appassionati. Tuttavia il focus di oggi vuole mettere in evidenza gli anche aspetti propriamente di marketing di una rassegna che di fatto è stata pensata anche per chi si approccia a questo settore non soltanto per pura e semplice passione. Non è un caso infatti che in questa edizione 2016 è stata definitivamente istituita una seconda giornata completamente dedicata al “B2B” (il cosiddetto “business to business”): da quest’anno infatti, oltre alla tradizionale grande degustazione di domenica 8 maggio dedicata ad un pubblico prevalentemente composto da appassionati, verrà riservata una seconda giornata ad esclusivo appannaggio degli addetti ai lavori. Un appuntamento, quello di lunedì 9 maggio, che quindi finalmente darà alle aziende vitivinicole della nostra provincia (e non solo) l’occasione di presentarsi anche ad un’ampia platea di operatori profilati del canale Ho.Re.Ca. (Hotel, Restaurant e Catering). “L’idea di sdoppiare la rassegna in due appuntamenti ben distinti tra loro - ci spiegano direttamente gli Organizzatori – ci era venuta già a chiusura della scorsa edizione, facendo tesoro anche dei feedback pervenuti dai diretti interessati. Oggi produttori e distributori di vino ormai vedono nel WineDay non solo una elegante vetrina, ma anche una concreta opportunità commerciale. Da qui è stato quasi un passaggio obbligato quello di dilatare la durata della rassegna fino al lunedì, giorno che tra l’altro coincidente con il turno di chiusura settimanale di molti ristoratori che potranno quindi essere presenti senza particolari problemi. L’obiettivo è quella di far immergere gli addetti ai lavori in un ambiente accogliente e rilassante, lontano dai formali cliché delle classiche grandi fiere di settore. E tutto il programma del meeting è stato articolato con una serie di attività pensate per cercare di mettere gli operatori nelle migliori condizioni per avviare potenziali rapporti di lavoro. Dalle 10:30 alle 18:00 nella sala principale della bellissima Villa Ecetra verrà infatti allestito un grande banco collettivo nel quale saranno disponibili in degustazione libera oltre 400 referenze enogastronomiche: vini, liquori, birre e tantissime altre eccellenze che gli operatori presenti potranno degustare contestualmente agli stessi produttori. Poi ovviamente non mancheranno le classiche postazioni B2B, per chi vorrà concludere trattative più riservate in tutta tranquillità. Ma non solo. Nella sala conferenze saranno anche previsti interessanti convegni e seminari tenuti da tecnici profilati, che saranno rivolti sia ai professionisti della ristorazione che alle aziende vitivinicole. E a garanzia della qualità del servizio in sala sarà presente la Fondazione Italiana Sommelier: la Delegazione Lazio Sud, guidata da Romina Riolli e Luciano Mallozzi (volto noto della trasmissione “La prova del Cuoco” di Rai Uno) fornirà assistenza ai banchi d’assaggio e si occuperà di presenziare agli “show cooking” e alle degustazioni guidate”.

 

COME REGISTRARSI :

Partecipare come Operatore al WineDay “B2B” è molto semplice. Basta entrare nella pagina web dedicata (http://wineday.it/accredito-operatori-2/) e inserire le proprie credenziali nel form di registrazione. L’accredito, che consentirà l’ingresso gratuito nella giornata di lunedì 9 Maggio, è riservato ai titolari di attività di ristorazione ed enoteche, albergatori, buyers di tutta Italia e stranieri, agenti, distributori e rappresentanti di prodotti enogastronomici, ma anche giornalisti e stampa specializzata.