DISTILLERIA DELLA VALLE

Piemonte
Torna al catalogo espositori

Informazioni Aziendali

Scheda dell'azienda

La distilleria Della Valle vede il suo inizio nel 1983 a Vigliano d’Asti, nel cuore della tradizione vitivinicola piemontese. Dopo una lunga esperienza nel settore, il sogno di Roberto Dellavalle, enologo appassionato e conoscitore del mondo del vino e della grappa, prende vita.
Tecnica, conoscenza, innovazione, indagini di mercato mirate, sono queste alcune delle caratteristiche principale che hanno permesso alla distilleria Dellavalle di crescere in modo esponenziale, pur mantenendo intatta l’etichetta prestigiosa di Azienda Artigiana d’Eccellenza.

La storia della Distilleria Dellavalle vede il suo inizio nel 1983 a Vigliano d’Asti, nel cuore della tradizione vitivinicola piemontese.  Dopo una lunga esperienza nel settore, il sogno di Roberto Dellavalle, enologo appassionato e conoscitore del mondo del vino e della grappa, prende vita. Tecnica, conoscenza, innovazione, indagini di mercato mirate, sono queste alcune delle caratteristiche principali che hanno permesso alla Distilleria Dellavalle di crescere in modo esponenziale, pur mantenendo intatta l’etichetta prestigiosa di azienda artigiana d’eccellenza. Tradizione artigiana che sta attualmente trovando la sua continuità nel passaggio generazionale dei figli Lorenzo e Federica, senza dimenticare l’importante affiancamento durante le crescita dell’azienda da parte di Paola, moglie di Roberto, da sempre presente all’interno del nucleo aziendale. L’obbiettivo è quello di sempre, produrre e commercializzare prodotti di nicchia in base alle esigenze della clientela. All’interno dell’azienda, tramite l’utilizzo di un’ impianto di distillazione discontinuo a bagno-maria, si producono distillati provenienti da una sapiente selezione di vinacce fresche.  L’invecchiamento è la tecnica principale che contraddistingue questa azienda, in quanto, oltre agli invecchiamenti di 18 mesi all’interno di barriques di carati di rovere, spicca una particolare tecnica volta ad invecchiare per una totale di 10 anni la grappa di barbera all’interno di barriques precedentemente utilizzate per l’affinamento del Marsala, Passito di Pantelleria, Porto, Whisky, Picolit e Malvasia delle Lipari; in questo modo, il prodotto all’interno della barriques estrae gran parte degli aromi principali contenuti nelle fessure del legno, donando alla grappa sentori e profumi del tutto particolari.