Valle Marina

Lazio
Torna al catalogo espositori
valle marina moscato di terracina

Informazioni Aziendali

Scheda dell'azienda

Storia dell’azienda
L’Azienda Agricola Valle Marina nasce seguendo l’antica tradizione della vinificazione e la passione per il vino dedicandosi alla produzione di vino D.O.C. e I.G.T.. La passione per i prodotti tipici e il grande legame con il territorio fanno da sprone per la realizzazione dell’azienda che promuove e commercializza, in ambito nazionale e internazionale, vini di grande qualità con estrema cura nella vinificazione di uve pregiate e con vitigni “ecotipo”. La passione per l’antica arte di vinificatori coinvolge tutta la famiglia, selezione e qualità sono i requisiti fondamentali per i prodotti da immettere sul mercato, dove l’obiettivo è ritagliarsi una nicchia ben definita per i vini di alta qualità che vengono prodotti. La sede principale dell’azienda si trova proprio a Vallemarina, per avere il diretto contatto e seguire sempre da vicino lo sviluppo delle coltivazioni durante l’anno, così da poter verificare con cura le uve utilizzate per la successiva vinificazione.
L’origine dell’uva “Moscato”
L’uva “Moscato” prodotta nella zona di Vallemarina, in agro del Comune di Monte San Biagio, viene annoverata nel catasto vinicolo nazionale con il nome varietale di “Moscato di Terracina” e figura tra le varietà più pregiate, nell’ambito del territorio laziale e nazionale. Nella zona di Vallemarina, sono coltivati a moscato, circa 500-600 ettari di terreno, e viene classificata come uva a duplice attitudine, particolarmente adatta per il consumo da tavola e per la produzione di vini e spumante. L’uva moscato presenta un grappolo di media grandezza,la buccia degli acini, in perfetta maturazione, tende ad assumere un colore bronzato e principalmente dorato, la forma dell’acino è tondeggiante, può presentare consistenza diversa, con una resa di succo pari al 75-80 % circa. Il suo tenore zuccherino, è ottimamente rappresentato ed è tale da produrre vino, che oscilla dai 10 ai 13 gradi alcolici. Il clima particolare fa questa terra diversa dalle altre; dalla luce tenue argentina, che pare cambia ad ogni momento i colori delle cose, estendendosi sulle zolle come un manto di seta impalpabile, pronta a depositare nelle sue viscere inestimabili tesori, al calore del mare. Anche quest’ultimo è molto importante, poiché fa respirare gli zeffiri ristoratori su pampini, ormai arsi dalla canicola estiva. La pioggia si concentra nella gola di Vallemarina, dove arrivano dall’Appennino, correnti dell’anticiclone tirrenico; per cui le uve si presentano meglio nutrite di glucosio, rispetto a quelle periferiche.